Viva la Carfagna

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Viva la Carfagna di Elio e le storie tese

Lei vive là
è come una formica
sugli scranni della Camera
ma si dimetterà
a gran velocità
la intravedrete
che va che va che va
La Camera
è un covo di ganassa
brutti peggio di Ahmadinejad
ma Mara non ci sta
pretende un termovalorizzatore
che va che va che va
Felicità
non sei più qua
povera Carfagna
povera Campania
La civiltà
può anche aspettar
mentre una vaiassa
capeggia
Un arcobaleno più nero del nero
profondo casino ma c’è
Cosentino che resta
e la festa procede tranquilla
rimangono tutti e la gara di rutti
continuerà
Ma è un covo di piranha e la Carfagna
forse se ne va
o forse rimarrà
lottando per di più con la vaiassa
che mussolineggia…
Politica
che ciofecà
mentre la Carfagna
s’intristisce e frigna
La civiltà
può anche aspettar
mentre una vaiassa
capeggia
Un arcobaleno più nero del nero
profondo casino
ma c’è Cosentino che resta
e la festa procede tranquilla
rimangono tutti
il decreto rifiuti
la gara di rutti si accende si estende
si espande
ti prende più grande possente e fetente
caliente la gente
viventi morenti
parenti serpenti
clienti Campania
cuccagna Carfagna pianura montagna
cazzate sversate ferite marcite
balocchi tarocchi pinocchi pitocchi
villini villone veline velone….

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
A#m F#7


F7       A#m
Lei vive là

C#         A6
è come una formica

           F7           A#m
sugli scranni della Camera

C#           F#7
ma si dimetterà

F7           A#m
a gran velocità

          C
la intravedrete

                  F
che va che va che va

       A#m
La Camera

C#        A6
è un covo di ganassa

          F7             A#m
brutti peggio di Ahmadinejad

C#             F#7
ma Mara non ci sta

F7               A#m        C
pretende un termovalorizzatore

                  F
che va che va che va

      A#
Felicità

            G
non sei più qua

          C7
povera Carfagna

F7        A#
povera Campania

A#m     A#
La civiltà

               G
può anche aspettar

                C7
mentre una vaiassa

F7   Gm
capeggia

A#       F
Un arcobaleno più nero del nero

           A#
profondo casino ma c'è

Cosentino che resta

  F
e la festa procede tranquilla

          A#                 A#m
rimangono tutti e la gara di rutti

continuerà

C#              A6                F7
Ma è un covo di piranha e la Carfagna

            A#m
forse se ne va

C#           F#7
o forse rimarrà

F7              A#m             C7
lottando per di più con la vaiassa

              F
che mussolineggia...



A#m C# A6 F7 A#m C# F#7 F7 A#m C F


      A#
Politica

         G
che ciofecà

             C7
mentre la Carfagna

F7              A#
s'intristisce e frigna

A#m     A#
La civiltà

               G
può anche aspettar

             C7
mentre una vaiassa

F7   Gm
capeggia

A#         F
Un arcobaleno più nero del nero

             A#
profondo casino

ma c'è Cosentino che resta

     F
e la festa procede tranquilla

             A#
rimangono tutti

il decreto rifiuti

           F7
la gara di rutti si accende si estende

si espande

       A#                     A#7
ti prende più grande possente e fetente

      F7
caliente la gente

viventi morenti

     A#
parenti serpenti

     A#7
clienti Campania

   F
cuccagna Carfagna pianura montagna

     A#
cazzate sversate ferite marcite

     F
balocchi tarocchi pinocchi pitocchi

   A#
villini villone veline velone....

F A# F A# Gm

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here