Voglio andare a vivere in campagna – Toto Cutugno – Festival di Sanremo 1995

Album

È contenuto nei seguenti album:
1995 Voglio andare a vivere in campagna

Testo Della Canzone

Voglio andare a vivere in campagna – Festival di Sanremo 1995

(di Toto Cutugno)
Toto Cutugno

Voglio andare a vivere in campagna
voglio la rugiada che mi bagna
ma vivo qui in cittа’, e non mi piace piu’
in questo traffico bestiale
la solitudine ti assale e ti butta giu’
che bella la mia gioventu’

Voglio ritornare alla campagna
voglio zappar la terra e fare legna
ma vivo qui in cittа’, che fredda sta tribu’
non si puo’ piu’ comunicare
qui non si puo’ piu’ respirare, il cielo non e’ piu’ blu
e io non mi diverto piu’

Al mio paese si balla, si balla, si balla
in questa notte un po’ gitana di luna piena
al mio paese c’e’ festa che festa che festa
tutti in piazza ed affacciati alla finestra
e’ un sogno e niente piu’
che bella la mia gioventu’

Io che sono nato in campagna
ricordo nonno Silvio e la vendemmia
ma vivo qui in cittа’, dove sei nata tu
ma la nevrosi e’ generale
la confusione che ti assale e ti butta giu’
e io non mi diverto piu’

Al mio paese si balla, si balla, si balla
in questa notte un po’ ruffiana di luna piena
al mio paese c’e’ festa che festa che festa
tutti in piazza ed affacciati alla finestra

rivoglio il mio paese la chiesa le case
e la maestra che coltiva le sue rose
rivoglio il mio paese, la vecchia corriera
che risaliva lenta sbuffando a tarda sera
ma e’ solo un sogno e niente piu’
che bella la mia gioventu’

Al mio paese si balla si balla si balla
dalla notte fino all’alba con la luna piena
rivoglio il mio paese, quella gente che respira amore
e quello stagno che per noi bambini sembrava il mare

al mio paese c’e’ festa che festa che gran festa
tutti vestiti per bene e un po’ fuori di testa
rivoglio il mio paese, la giostra, il barbiere
e il dottore di tutti, il prete e il carabiniere
ma e’ solo un sogno e niente piu’
che bella la mia gioventu’

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Accordi

   
Am

Am7  Am
Vogli   o andare a vivere in campagna

Aah... aah..,aah... aah..

voglio la rugiada che mi bagna

Aah... aah..,aah... aah..

                      Dm
ma vivo qui in citta' e non mi piace piu'

Am            G
in questo traffico bestiale

     F                     E
la solitudine ti assale ti butta giu'

Am9                        Am C D
che bella la mia gioventu'.     


F Am
Voglio ritornare alla campagna

             Am7
Aah... aah..,aah... aah..

Am
voglio zappar la terra e fare legna

Aah... aah.., aah... aah..

                      Dm
ma vivo qui in citta' che fretta 'sta tribu'

Am               G
non si puo' piu' comunicare

                F                              E
qui non si puo' piu' respirare il cielo non e' piu' blu

                         Am C D
e io non mi diverto piu'.     



C                  Am9
Al mio paese si balla, si balla,

      G            F
si balla questa notte un po' gitana

           E                       Am9                   G
di luna piena al mio paese c'e' festa, che festa, che festa

                F                       E
tutti in piazza ed affacciati alla finestra

                         Am
e' un sogno e niente piu'


C                          D
che bella la mia gioventu'.

F  A#m
Io che sono nato in campagna

aah... aah.., aah... aah..

ricordo il nonno Silvio e la vendemmia

Aah... aah.., aah... aah..

ma vivo qui in citta'

D#m              A#m         G#
dove sei nata tu fra la nevrosi generale

      F#                       F
la confusione che ti assale ti butta giu'

A#m9                     A#m C# D#
e io non mi diverto piu'.       



F#                 A#m9
Al mio paese si balla, si balla,

      G#           F#
si balla questa notte un po' ruffiana

           F                       A#m9
di luna piena al mio paese c'e' festa,

                  G#
che festa, che festa

                F#                      F
tutti in piazza ed affacciati alla finestra

                   A#m9
rivoglio il mio paese la chiesa,

     G#          F#                       F
le case e la maestra che coltiva le sue rose

                   A#m9
rivoglio il mio paese

                 G#         F#
la vecchia corriera che saliva lenta sbuffando

          F                                   A#m
a tarda sera ma e' solo un sogno e niente piu'


G#                        F#
che bella la mia gioventu'

F                  A#m9
Al mio paese si balla, si balla,

      G#            F#                              F
si balla e dalla notte fino all'alba con la luna piena

rivoglio il mio paese

A#m9                        G#
quella gente che respira amore

          F#                                    F
ed uno stagno che per noi bambini sembrava il mare

                     A#m                        G#
al mio paese c'e' festa, che festa, che gran festa

          F#                            F
i vestiti per bene e un po' fuori di testa

                   A#m9                    G#
rivoglio il mio paese la giostra, il barbiere

          F#                                 F
e il dottore di tutti il prete e il carabiniere

                                 A#m
ma e' solo un sogno e niente piu'

G#                         F# F
che bella la mia gioventu'.   

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here