Volte – Ary Testo della canzone

Volte – Ary Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Trovi la lista completa degli artisti in ordine alfabetico: Discografie e Raccolte

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Volte – Ary

Ci son volte in cui sto ferma coi pensieri in mano
Guardo in alto la mia testa sopra un aeroplano
Ci sono volte in cui mi vedo davanti a mio padre
Poi gli dico "aspetta ancora,non andare"

Ci sono volte lì nel letto ferma bipolare
Quelle volte in cui poi voglio solo farmi male
Vorrei tornare a 16 anni con le amiche al mare
Andava sempre tutto bene solo da brillare

Invece adesso sono immobile nel temporale
Persa dentro gli incubi che non mi lasciano più andare
L’ultima volta che ho visto mia madre
Volava polvere di stelle, cosa te lo dico a fare?

Ci son volte che son proprio quelle volte

Ci son volte in cui mi metto a scrivere per ore
Poi dopo un po’ scrive da solo persino il cuore
Quella volta in cui mi hai detto prima di partire
“Ary lo sai che sei bella da morire”
Ma non m’interessa niente che
Che non abbia almeno un quarto di te
E poi mi guardo ballare allo specchio sì dopo mi rivesto

Ci son volte che son proprio quelle volte
Quelle volte che son svolte
Quelle volte che son morte
Poi ci sono quelle volte quelle molte
Quelle invece che sono rivolte
Poi ci sono quelle volte

Ci son volte che son proprio
Quelle volte,quelle volte che son svolte
Quella volta che son morta
Poi ci sono quelle volte
Quelle molte quelle invece che sono rivolte
Poi ci sono quelle volte
Ci son volte che son proprio …

Quella volta il primo bacio sulle scale a scuola
Le prime volte sono quelle che ti senti in gola
Mi ricordi l’estate in America
così poetica tatuaggi sulla pelle e il rumore di un elica
Vedo ridere mia madre quella domenica
che se ci penso ancora un po’ divento isterica
E poi scrivo a Giulia questa dedica
che la famiglia è quella che riscalda quando nevica

E ti assicuro che non è genetica
Ma è la solita storia patetica
E non te la racconto per etica
Questa è una fiaba elettromagnetica
Delle volte non riesco a dormire
Ho paura di fallire ma la cosa migliore da fare…
È il contrario di morire.

Sì, è il contrario di morire
E potrei anche cantartelo
Ma resterebbe sempre la stessa cosa
Perciò mi va di dirtelo così sussurrandolo al tuo orecchio
Non c’è niente che tu non possa affrontare
Anche quando pensi di morire
La vita è fatta di volte, di svolte e rivolte
Sta a te decidere se viverle tutte
O restare a guardare.

Ci son volte che son proprio quelle volte
Quelle volte che son svolte
Quelle volte che son morte
Poi ci sono quelle volte quelle molte
Quelle invece che sono rivolte
Poi ci sono quelle volte

Ci son volte che son proprio
Quelle volte quelle volte che son svolte
Quella volta che son morta
Poi ci sono quelle volte
Quelle molte quelle invece che sono rivolte
Poi ci sono quelle volte.

Ci son volte che son proprio quelle volte

 

Ecco una serie di risorse utili per Ary in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Ary

Pubblica i tuoi Testi.
Contattaci: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here